Come passare da un buon caffé ad un ottimo prodotto

Come passare da un buon caffé ad un ottimo prodotto
COME PASSARE DA UN BUON CAFFE’ AL DESIGN

Lavoriamo nel mondo del caffè da più di 15 anni, siamo passati da essere semplici rivenditori di caffè a diventare produttori di accessori per il coffee-point dopo aver capito una cosa: questo mondo non ha bisogno solo di aroma e sapore, ma di idee e bellezza!

Le idee possono essere tante, innovative, avveniristiche o addirittura stravolgenti. Sicuramente però l’idea migliore è quella che si nasconde dietro alla soddisfazione di un bisogno. Tutti i giorni abbiamo avuto a che fare con dei fornitori, con i loro problemi fino al punto di non voler essere più parte del problema, ma la soluzione.

Come si passa da una semplice voglia di soluzioni alla creazione di un’azienda?

Fare impresa non è mai semplice, ma se l’impresa ce l’hai devi solo trovare le energie per poterla trasformare.

Abbiamo iniziato a pensare come poter risolvere alcuni problemi che spesso ci rendevano il lavoro difficile e la vita dei nostro prodotti più corta. L’esempio più eclatante è Supercalk. Una storia semplice e naturale: semplice perché è la soluzione al problema dato dall’usura della macchina da caffè, naturale perché la sua formulazione è una meraviglia della natura, senza alcun aspetto sintetico.

 

Ci si ferma al primo prodotto per il “caffè”?

Un’idea va spinta con un’altra, e questa volta tutto è nato dalla consumazione del caffè da asporto. Sì, perché quando non sei a casa o nella tua azienda può capitare che ti venga offerto un caffè da un tuo cliente e ti venga portato dal bar sotto l’ufficio. Quando andava bene entravano con il vassoio e le tazzine già pronte, quando andava male il “ragazzo di bottega” te lo consegnava nel “famoso” cartoncino per brick, versato in bicchieri grandi di plastica con sopra un fazzolettino attorcigliato. Non parliamo dello zucchero e dei cucchiaini tenuti in mano dallo stesso ragazzo durante tutto il tragitto.

Cambiamo questa brutale abitudine e facciamo ordine: nasce Pretaporter.

 

Sembra che l’ordine sia alla base dei vostri prodotti dunque…?

Si, ed è stato il primo pensiero: quando abbiamo messo ordine in un bar perché non metterlo nel proprio ufficio?

In tanti hanno la zona relax con la propria macchina del caffè espresso e accanto vedevamo sempre tre ciotoline: una per lo zucchero, una per le palette e l’ultima con i bicchierini per il caffè. Come rendere tutto presentabile e ordinato anche per un cliente che entra in ufficio e al quale offriamo un caffè?!

Prendendo spunto dalle nostre scrivanie con i porta penne abbiamo pensato ad una soluzione che portasse ordine accanto alla macchina da caffè e a quel punto da una semplice idea è nato Jack, il porta accessori.

 

Poteva bastare, invece siete andati oltre. Vero?

Sembra strano… ma quando prendi una strada, ti confronti con chi hai attorno e le persone ti dichiarano il loro compiacimento del tuo lavoro, non smetteresti mai di farlo. Il mondo del caffè negli ultimi anni si è spostato fortemente verso le cialde e capsule. A questo punto, dopo aver ordinato zucchero, bicchieri e palette rimaneva da ordinare le capsule di caffè!

Da lì è arrivata un’altra scommessa: il Portacapsule.

 

 

Abbiamo nuove scommesse e idee da realizzare?

Molte… ma questa è un’altra storia e ve la racconteremo più avanti!

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *